info@prolocopozzuoli.it   081 3032275          
8°C
Pozzuoli
fog
Umidità: 93%
Vento: Km/h

Maruzzielli Giovedì Santo

I maruzzielli di mare del Giovedì Santo a Pozzuoli

La tradizione napoletana del Giovedì Santo vuole che in tavola si metta la zuppa di cozze. Queste ultime, quando il mondo non era ancora globalizzato, provenivano di certo dal Golfo di Pozzuoli, le cui acque vulcaniche rendevano e rendono ancora oggi questo prodotto tradizionale estremamente gustoso. Nonostante ciò, a Pozzuoli il Giovedì Santo la tradizione era ed è un’altra. Pozzuoli è la cittadina flegrea che, negli anni ‘70 e ‘80, ha visto lo sgombero prima del Rione Terra e poi dell’intero centro storico per l’intensificarsi del fenomeno del bradisismo. Una città che ha in parte perso la propria identità comunitaria. Cosa si metteva e mette ancora oggi sulle tavole dei flegrei puteolani il Giovedì Santo?

Naturalmente i maruzzielli di mare in sugo di pomodoro cannellino flegreo! Il giorno antecedente al Giovedì Santo s’acquistano i maruzzielli al mercato del pesce di Pozzuoli e in una generosa scodella colma d’acqua si lasciano a spurgare per tutta la notte. Non è più tanto semplice trovarli al mercato ma qualcuno li ha sempre. La forma a cornucopia è simbolo di abbondanza, prosperità e rinnovo.

Ingredienti per 4 persone

1 Kg di Maruzzielli

1 Kg di conserva di pomodoro cannellino a pacchetelle

1 spicchio d’aglio

400 grammi di spaghetti trafilati al bronzo

Sale quanto basta

Olio quanto basta

Peperoncino quanto basta

Preparazione

Si cucinano utilizzando le ultime conserve di pomodoro cannellino a pacchetelle. Il sugo deve essere generoso e abbondante. I maruzzielli si sbollentano appena appena e, completi di conchiglia, si uniscono alla salsa di pomodoro in un generoso tegame, dove poco prima si è fatto soffriggere un candido spicchio d’aglio. Si mischia delicatamente il tutto e, nel farlo, si produce una splendida musica di sottofondo. Da non dimenticare, il pizzico di peperoncino. Con il sugo si condiscono gli spaghetti, gustando un piatto bello da vedere, buono da mangiare e flegreo per tradizione.