info@prolocopozzuoli.it   081 3032275          
25°C
Pozzuoli
scattered clouds
Umidità: 69%
Vento: Km/h

Feste e celebrazioni

-06 Gennaio-Epifania:

-Gennaio-“Festa dei mandarini e degli agrumi flegrei”. ”. Svolta tra dicembre  e gennaio, la manifestazione ha come obiettivo la rivalutazione di questo agrume un tempo diffuso largamente sul territorio dei Campi Flegrei. La manifestazione pone l’ attenzione sulla natura, l’ambiente, la cultura, l’archeologia e i prodotti del vulcanico territorio flegreo, i cui prodotti sono unici per qualità nutritive e organolettiche.

Maggio-“Campagna raccolta fondi Telethon di primavera”. Le piazze principali della Città si animano per raccogliere fondi per la ricerca sulle malattie genetiche rare.

-Maggio-“Corriamo nel mito”. Salute abbinata alla natura amena dei luoghi, che trasudano di storia. Questa la finalità della gara podistica, divenuta appuntamento fisso a primavera, che si svolge intorno alle sponde del Lago Lucrino.

-13 Giugno-Sant’Antonio: Il 13 giugno dalla chiesa di Sant’Antonio parte la celebre processione del santo padovano, nata in ambito marinaro e ancora oggi molto sentita dai puteolani, che attraversa gran parte della città.

-Seconda domenica di Giugno-Corpus Domini: Per l’occasione tutte le donne espongono ai balconi delle case i pezzi più preziosi del corredo nuziale.

-14,15 Agosto- Festa dell’Assunta “Pennone a Mare-Palo di Sapone”:Il Pennone a Mare – Palo di Sapone, in dialetto puteolano ‘U Penn(e)one o ‘U Pal ‘i Sapo(u)ne, è una festa popolare legata alla devozione dei pescatori puteolani per l’Assunta, protettrice della gente di mare. Il 15 agosto, dalle 16:30, nella parte di porto prossima alla Darsena, detta ‘U Valjone, i pescatori puteolani gareggiano nella tradizionale sfida all’ultima bandierina. Su di un palo in legno di 15 metri, unto con grasso animale, sospeso sul mare e posto a 45° rispetto alla banchina, sono posizionate 3 bandierine, corrispondenti ad altrettanti gradini del podio. Atleti di ogni età, devoti alla Stella Maris, gareggiano in una goliardica prova di coraggio ed equilibrio, esortati dal pubblico, che occupa la banchina e il mare antistante. Vince colui che, camminando sullo scivoloso palo, riesce a strappare una delle tre bandierine prima di cadere in mare. Al termine della gara, i partecipanti si recano nella chiesetta dell’Assunta a Mare per la messa e la processione per la vie del centro storico.

19 Settembre-San Gennaro :patrono della città di Pozzuoli è San Procolo, la cui festa ricorre il 16 novembre. Tuttavia, la città è visceralmente devota anche al vescovo di Benevento Gennaro che, insieme a Procolo, è stato uno dei 7 martiri puteolani decapitati nel 305 d.C., all’epoca delle feroci persecuzioni nei confronti dei cristiani messe in pratica da Diocleziano. Risparmiato dalle fiere dell’anfiteatro Flavio di Pozzuoli, fu condannato con gli altri alla decapitazione presso il forum vulcani, vicino alla Solfatara di Pozzuoli. Oggi, nel luogo della decapitazione sorge un santuario a lui dedicato. Gennaro, insieme a Procolo, Sossio, Desiderio, Eutichete e Acuzio, è nello stemma della città di Pozzuoli in cui le discusse aquile/galli sarebbero i sette martiri puteolani.

-16 Novembre- San Procolo: co-martire insieme a San Gennaro, San Procolo, il Santo Patrono di Pozzuoli, viene festeggiato il 16 novembre; i festeggiamenti in suo onore si svolgono la seconda domenica di maggio. Il 13 giugno, inoltre, dalla chiesa di Sant’Antonio parte la celebre processione del santo padovano, nata in ambito marinaro e ancora oggi molto sentita dai puteolani, che attraversa gran parte della città.

-Dicembre – Festività del S. Natale: per tutto il mese e sino all’Epifania, La città si anima con giochi, mercati artigianali, recital, concerti musicali..